venerdì 9 gennaio 2009

Una flor y dos corazones... cioè, tra un brindisi ed un tango!!!

Ovvero la mia terza recensione sul blog.

Stavolta si parla di un cd a cui tengo molto: "Una flor y dos corazones" dei Medialuna_Tango_Project.

E per farla, siore e siori, mi appello alle vostre capacità di immaginazione... o meglio a quelle dei vostri sensi.


Perchè ho deciso di descrivere i pezzi contenuti in questo cd come fossero... dei vini!

Già, perché il tango, come il vino, ti avvolge e coinvolge più sensi insieme. Ed alla fine ti lascia (o anche no) un buon sapore...
Non sono un'esperta di degustazione ma stiamo organizzando una bella serata con esibizioni a base di:


- "tango" per un merlot,
- "milonga" per uno spumante
- "vals" per un bianco fruttato.


Nel senso che durante le esibizioni si degustano calici di merlot, spumante o bianco.
E se poi si balla un po' stortini... pazienza...


Ah, se qualche cantina si offre come sponsor della serata mi lasci pure un recapito e ci organizziamo!

Ma tornando a noi... ecco il cd dei Medialuna opera prima del gruppo (tra l'altro... dopo il successo del primo cd, ne è uscito un secondo, Tango Niño, con pezzi inediti bellissimi. Già testati durante il festival di Catania in anteprima ^_^ ) . I pezzi del cd si possono ascoltare anche sul sito ufficiale dei Medialuna. I cd sono facilmente reperibili (anche su ITunes)


Una flor y dos corazones contiene 9 pezzi, di cui alcuni composti proprio dagli autori del cd (come quello che da' il titolo alla raccolta, o il Vals de Medialuna o Tango tres...), altri sono delle rivisitazioni di pezzi più noti (... Fragilidad, Quanto ti ho amato).
Ecco i brani:




Una flor y dos corazones E' il prodotto che da il via alla omonima raccolta. Brano dal bel colore rosso rubino intenso, prodotto da musicisti autoctoni, vinificato solo dopo attenta selezione. I tannini, particolarmente eleganti, lo rendono avvolgente. Caratterizzato da profumi di mora e lampone, a tratti speziato, già al primo ascolto si rivela potente, morbido, armonico e dotato di eccellente persistenza finale.


Alfonsina y el mar Il colore è giallo paglierino ma lo caratterizzano dei riflessi di oro verde. Già dalle prime note si presenta complesso, dapprima con lievi note vegetali dai toni che si aprono poi in sentori fruttati con riconoscimenti di mela e mandorla fresca. Al gusto è avvolgente, morbido e ben equilibrato da decisa sapidità.

Tango tres Rosso rubino con riflessi intensi, offre una lunga e complessa evoluzione di profumi: dapprima di ciliegia e rovo seguiti da sorprendenti note di spezie dolci, a tratti caratterizzato da toni salmastri. Queste caratteristiche lo rendono particolarmente avvolgente dalla prima all'ultima nota. Buona la persistenza finale dove ritornano, delicati, gli aromi speziati.

Fragilidad Luminoso e consistente, il brano è di colore oro con riflessi ambrati. L'impatto all'ascolto è caldo e morbido, con lievi sentori agrumati seguiti da note di miele e di pesca sciroppata. Le note dolci sono bilanciate da sentori di mandorla lievemente amara. Il finale è piacevole: con richiami di pesca sciroppata, note minerali e mandorla amara.

Milongut Si presenta di un bel colore vivace, rosso rubino con riflessi violacei, spuma di color granato. Lo caratterizzano sentori di violetta che si mischiano a sorpresa con note di piccoli frutti di bosco. Il bouquet risulta di buona freschezza grazie anche all'apporto dell'effervescenza naturale. Persistente, con ottima rispondenza ritmica.

Vals de medialuna Brano dal colore giallo dorato tenue, il perlage delicato con spuma sottile e vellutata. Alle prime note presenta sentori delicati di agrumi; subito dopo, eleganti note fruttate con riconoscimenti di mango caratterizzano la gradevole freschezza di questo brano spumeggiante opera di musicisti autoctoni. Decisamente sapido e fresco, ben equilibrato dalla morbidezza presente.

Vuelvo al sur Brano di grande corpo e personalità, dal colore rosso rubino intenso. Già al primo ascolto è immediato il richiamo ai profumi e alla lunga tradizione delle terre da cui proviene. Il brano caratterizzato da sentori di mandorla lievemente amara, e da sorprendenti toni minerali, ha un'ottima persistenza finale dove tornano le note minerali.

Chromatango Il brano, di un bel colore rosso intenso con riflessi granati, si apre con un’incredibile successione di profumi, note fruttate seguite da profumi di vegetale, sottobosco e terra bagnata, per poi lasciare il posto alle note tostate del cioccolato fondente.

Quanto ti ho amato Il brano, che conclude la prima produzione di questo nuovo connubio artistico, si presenta di un bel colore giallo paglierino con riflessi dorati, luminoso e consistente. All'ascolto presenta sentori floreali di fiori gialli, l'impatto fruttato, caldo e morbido, viene poi ulteriormente impreziosito da alcune note minerali che conferiscono al pezzo equilibrio e giusta sapidità.

Sarà perchè è ancora presto, ma dopo queste descrizioni ... mi sento un pochino brilla... anzi, direi inebriata.. Hic!

Visto che questo è il primo post dell'anno e che in genere si fanno sempre buoni propositi, prometto che per il prossimo post non lascerò passare un altro mese...

Ah, quasi scordavo... AUGURI A TUTTIIIIIIIIIIIIIIII!!!!

9 commenti:

Lulamiao ha detto...

che bello!!!

JAJO ha detto...

ADRIIIII: sei strepitosa !!!! Queste descrizioni me le salvo ^_^
Troppo forte descrivere i brani, uno per uno, come fossero vini e nella tua terra ce ne sono di notevoli, come sono sicuro lo sono i brani del disco !
In bocca al lupo al gruppo ed a tutti i tangueri che dovranno valorizzare e vivere quella musica.
Ed un meraviglioso anno anche a te !!!

OtroTango ha detto...

Lulita de mi corazon!!! è mi sono divertita pure a scriverla questa recensione! Questo cd (come già sai) mi ha ispirato trame da film (tango tres...) e respiri da enotecofila (mi sento Benni, ho creato un neologismo mi sa...) doc! Aspetto il prossimo... besitos

Jajuzzoooooo: grazie grazie grazie (e sentitamente mi inchino). E propongo una ola per te perché ogni volta che leggo un tuo commento sorrido sempre!!! ora passo da te, visto che ho un po' di tempo vengo a farti una visitina. Sei a casa??? ciaooooo

Scarlett ha detto...

Hic! Beh....mmme li sono asssssaggiati tutti quessssti tanghi! Hic! Hic! La carta ddddei vini era ttttropppo invitante! Hic!

:-)
Ciao bedda!

Scarlett ha detto...

Nicuzza,vieni su Tangheri che ho scritto un post che può interessarti da musicalizzadora brevissima quale sei!

Mousse ha detto...

Ciao cara, grazie per i commenti ed i saluti che mi hai lasciato sul blog. Per quel che ne so il dolcetto che tu descrivi non è come il nostro mostacciolo, ma credo che sia buono quanto se non di più della mia ricetta.
bellissimo e geniale (io adoro i vini) l'accostanto con il tango, la milonga ed il vals. Magari ci fosse una milonga con degustazione! Un bacio e se poi la fate davvero fatecelo sapere.

OtroTango ha detto...

Scarlett, sono passata ma non ho lasciato commenti. Lo ammetto. Perchè sono molto tranquilla sull'argomento nel senso che rispetto le opinioni di tutti.

Mousse... è sempre un piacere passare da te. Ma ci sono possibilità di rivederci qualche volta?
baci!

La Tanita ha detto...

MA CHE BELLA IDEA ASSOCIARE VINO E TANGO..ora li ascolto dal sito dei medialuna, anzi li assaggio :)

Viviana ha detto...

veramente è da così tanto che non apsso da qui??? ma tu avvisami quando scrivi delle genialate simili!!!!!! Jajoooo anche tu potresti avvisarmi!! non che abbia una sorella geniale... :)

il cd lo consoco anche io :)) ed è inebriante davvero... io e gp l'abbiamo anche ballato ed è stata magia :***