venerdì 21 dicembre 2007

Auguri, auguri e ancora auguri!

Quest'anno il Natale (mi) è arrivato in sordina.
Poi ho deciso di prendere un aereo e raggiungere la mia famiglia.
Ora è davvero Natale.
Ed auguro a tutti di passarlo bene, con serenità e circondati da affetto.

Feliz Navidad (come si dice dalle parti di Buenos Aires...) ed un petit cadeau.


video
il video è un trailer dello spettacolo Otango. il brano? il tango universalmente più conosciuto: Libertango!

:D

venerdì 14 dicembre 2007

Titolo: "La mia prima recensione..."

Sottotitolo: che mi sia montata la testa?

Svolgimento

Tango argentino – Il ballo e la sua struttura
di Luis Castro e Claudia Mendoza

Oggi posto una recensione che si occupa di un manuale di riferimento sul tango.
Non di quelli che spiegano come fare i passi per imparare a ballare in un mese ma un valido supporto all’attività didattica che rimane mezzo indispensabile per un ballo che si può definire un vero e proprio “dialogo a due”.
“Nel tango - scrivono Luis e Claudia, insigniti del titolo di Accademico Rappresentante per l'Italia dell'Accademia Nacionale de Tango di Buenos Aires - esistono tanti ballerini quanti sono i ballerini che lo interpretano”. E credo che solo questa frase la dica lunga sul loro approccio al tango.
Con un linguaggio semplice e diretto si conduce il lettore lungo un percorso che dalla storia del tango passa all’approfondimento di temi quali la comunicazione, l’abbraccio, la camminata.
Un ultimo capitolo (a cura di Gianluca Pozzi) è dedicato alla musicalità ed è stato scritto proprio pensando a chi balla il tango perché, grazie a basi tecniche, possa trasferire sul e con il corpo ciò che ascolta.
Completa il libro anche un Glossario con brevi descrizioni di tutte le figure del tango: dall’Adorno al Voleo. La grafica pulita e raffinata (realizzata da Deborah Ancona Comunicazione) fa da giusta cornice al contenuto.
Insomma, un libro da regalare e da regalarsi.



Ed ecco una foto di Luis Castro e Claudia Mendoza durante uno spettacolo (così, giusto per vedere di chi si parla)


... chi volesse saperne di più su questi due maestri meravigliosi, che colpiscono sempre per l'incredibile eleganza, forza ed espressività del "loro" tango, può curiosare sul loro sito (da cui è tratta questa splendida foto) cliccando qui: http://www.castroymendoza.com/


lunedì 3 dicembre 2007

e tango fu!

E finalmente viene il momento in cui uno dice ahhh oggi sono soddisfatta di me! Ieri pomeriggio ho ripreso le mie scarpette e mi sono immersa per un pomeriggio nel tango! Non ho ballato... per la precisione ho musicalizzato.

Che vuol dire? Che ho fatto la dj!!!!

E' una cosa che adoro fare.
La mia passione per la musicalizzazione comincia già da quando sfoglio le pagine di titoli su internet per scegliere i cd da acquistare (ehhh in Italia a parte Piazzolla non è che si trovi molto... ed io preferisco usare musica da cd originali).
Ci sono migliaia di titoli, di orquestas, di autori... ma lì in mezzo ci vedi anche migliaia di emozioni, di interpretazioni e di storie e di mondi che riemergono dalla carta e dalla plastica di quel pacchetto spacchettato che arriva direttamente da migliaia di km lontano da qui.

Storie, mondi e attimi di presente ormai passato che rivivranno per alcuni minuti insieme a chi sta ballando... questo mi fa una tenerezza infinita.

Forse è per questo che mi ostino ad utilizzare i cd invece di un portatile.
Mi piace scegliere brano dopo brano. Alle volte sono capace di cambiare idea all'ultimo secondo utile sul pezzo da mettere, ma tant'è...
Ogni volta, certo, sembra che stia traslocando casa perchè portarmi dietro una 50ina di cd è "pesante" ma davvero ne vale la pena.

Ormai sono 4 anni e mezzo che sto dietro una consolle ed ogni volta sto in ansia prima di cominciare.
Poi vedo che già ai primi brani cominciano a scendere in pista, le donne che socchiudono gli occhi, i sorrisi di tutti... l'atmosfera che si riempie di buona energia.. una specie di onda emotiva che si spande.

E tu sei lì che dai il tuo contributo perchè accada.

... e se poi non ballo vabbè, ci sta.
E' già emozionante questo.

E chi è in pista apprezza!!! Eh eh
^_^