venerdì 26 settembre 2008

Sono rientrata da appena un mese ...


... e già mi servirebbe una vacanza!
Non so se si è notato, ma ultimamente ho scritto pochino (!).
In effetti... il lavoro è ripreso a pieno ritmo così come il tango così come tutto il resto...

Risultato? ogni tanto la mia testa va nel pallone.
Dopo una giornata in ufficio a Milano (orario 9.00 - 18.40), arriviamo (neanche a dirlo) in ritardo in aeroporto.
Già, perchè a Milano c'è la settimana della moda per cui abbiamo sottovalutato l'effetto... ehm ehm... sfilate. Di auto per le strade, s'intende!
Di corsa il check-in e intanto il collega mi chiama perchè ... "siamo in ritardo"...

Mentre passo i controlli al metal detector, mi sento chiamare da una gentile vocetta inespressiva all'interfono...

e che successe che mi vogliono dai Carabinieri???

Già... e dov'è l'ufficio dei Carabinieri a Linate???
Chiedo alla guardia ai controlli dove sia questo ufficio e lui, come a dirmi la cosa più normale del mondo, mi risponde:
"fuori, alle partenze... "

Al che realizzo: secondo me gli fanno un corso apposta per riconoscermi anche quando porto un bellissimo paio di decolletè tacco 8 al posto degli stivali con le fibbie...

E comunque... visto che i colleghi erano ancora oltre i controlli, mi riprendo borsa, borsone con pc, e sacchetto con le scarpe (lo confesso... n. 2 paia di scarpe da tango nuove nuove, comprate a Milano il pomeriggio prima durante lo shopping con Lulita) e scappo a cercare st'ufficio.

Ovviamente alla prima ho sbagliato direzione, poi sono tornata indietro. Il corridoio era proprio quallo accanto ai controlli, ma bisogna fare un giiiiiro.... e poi appena due rampe di scale (sempre con tutti gli accessori del buon viaggiatore appresso). Sempre di corsa, perchè il volo, in fondo, partiva dopo appena 15 minuti... E naturalmente sempre correndo con le mie bellissime decolletè con tacco 8. Le ho un poco odiate in quel momento...

In fondo avevo solo lasciato la patente al check in, mentre io scivolavo veloce verso i controlli...volteggiando sui miei tacchi.

Alle volte una ragazza dovrebbe avere a portata di mano anche delle Sneakers...
... e ricordarsi di fare poche domande alle guardie ai controlli.

10 commenti:

JAJO ha detto...

Ma un imbarco semplice semplice proprio non riesci a farlo ? hahahahahahaha
Questa storia, se possibile, è stata meglio di quella degli stivali :-D
MA UN BEL TRENO ogni tanto??? :-))

Jacopo

Lalla ha detto...

ma dove tieni la testa?????
guarda che è capitato anche a me di rischiare di perdere il treno perchè giusto quel giorno avevo un paio di stivali con i tacchi alti... concordo scarpe da ginnast sempre in borsa quando si viaggia.... altrimenti meglio a piedi nudi!
baci

ja io il treno lo sopprimerei... peggio del carro bestiame!

Lulamiao ha detto...

però arrivata a casa con 2 paia di scarpe da tango nuovenuove.... eeeee... com'è! :)

OtroTango ha detto...

Jajo: lo prenderei pure... ma da palermo non si arriva mai!

Lalla: vero. L'ultima volta che ho preso il treno in sicilia è stata 5 anni fa: 4 ore per arrivare a messina. :(

Luliiii: tu ne sai qualcosa, vero? come stai? come è andata a Lodi?

Ciboulette ha detto...

Allora sono solo io la pigra che i tacchi li mette solo in occasioni terribili o se sa che non deve percorrere piu' di 100 m di seguito???? Le corse in aeroporrto prima della partenza sono stressantissime, di solito salgo a bordo con lo stomaco strizzato dai crampi! Un bacio :)

PS: quanto mi piacerebbe per magia comparire a Palermo per abbracciare Claudietta e ammirare te che balli!!!

Claudia ha detto...

Allora...
intanto approfitto di questo spazio per abbracciare forte forte Elvira che è una dolcezza immensa ****
vero Adri?
;)

e poi lasciami dire che tu volteggi proprio su quei tacchi otto, sei un muscolo guizzante, ti muovi leggiadra, flessuosa, praticamente ti muovi a mezzaria
sei FA-VO-LO-SA
credo che in aeroporto tu li abbia ipnotizzati ahahahahah
non sono le scarpe o stivali che dir si voglia, sei tu che ti muovi in maniera incantevole ****

OtroTango ha detto...

Elvira, Claudia ha ragione. Sei troppo duci (come si direbbe dalle nostre parti...) E siccome sei anche una "giusta" quasi quasi ti aspettiamo per unirti al corso di tango!!! Vabbè, ho capito. Magari è un po' lontanuccio. Diciamo che sei un'allieva virtuale ad honorem allora, ok??? Però quando vuoi ti aspettiamo davvero!!!

Claudiaaaa, ma mi vuoi forse fare commuovere??? ghi... grazie per quello che scrivi. Che detto da una donna come te... ragazza mia che meraviglia averti incontrato!!! anzi avervi incontrati tutti e tre!!! Vi abbraccioooooo
(PS ti ringrazio della fiducia, ma ti assicuro che all'aeroporto non mi sentivo così favolosa... ahahahaha)

Viviana ha detto...

mamma che ridere tesoro! me l'avevi raccontata epr telefono ma leggerla è stata esilarante, anche perchè ero convinta che avessi gli stivali con le fibbie e non le decolltè tacco 8... ma sono quelle che mi hai prestato per il matrimonio della cuginetta??? hi hi hi quelle che volevo rubarti con noscccialanz?? ah ahh a
smaaackkkk

OtroTango ha detto...

Si esatto, proprio quelle "peppe" lì sono.
Eh, tu ridi. Io che c'ero un poco meno. Sul momoento. Poi si! ci ho riso tanto pure io! ^_^

PS... dopo la storia della collana
(http://cosatipreparopercena.blogspot.com/2008/03/i-miei-5-oggetti-o-quasi.html)
ho tenuto bene gli occhi aperti. Alla prima sparizione ti avrei perquisito la valigia. Nonostante la tua noscccialanz

Ciboulette ha detto...

ohoo ma leggo solo ora.....non lo so mica se sono proprio cosi duci, ma un bacio grande grande vi tocca a tutte e due,insegnante e allieva :*)