venerdì 11 aprile 2008

Una storia, senza titolo.

Un po' di tempo fa, presa da uno dei miei raptus, ho scritto questa "storia".

Me ne ero quasi scordata, l'ho ritrovata per caso facendo pulizia di files nel mio pc.

Me la sono riletta e mi è piaciuta. Quindi ho deciso di postarla. La divido in 2 puntate... troppo lunga per un solo post (e così mi gioco pure il jolly per il prossimo!!! ;D ).

Anche se al momento mi manca il titolo, la storia è coperta da copyright... !!!

Buon fine settimana a chiunque passi da qui!!!



L’ultimo daiquiri mi ha decisamente stordito.
Forse è per questo che all’uscita dal pub mi siedo sul marciapiede ad aspettare. Ad aspettare non so bene cosa... ma mi fermo lì.
Mi avevano detto che da quelle parti c’era una milonga, un posto tipo balera dove si balla solo il tango “a r g e n t i n o”, come tenne a scandirmi Nora, la mia coinquilina uruguayana.


tango argentino
Le due parole continuavano a rincorrersi nella mia testa. Si intrecciavano, si contorcevano, continuavano a rotolare per effetto dell’alcol. Probabilmente.

Chiudo gli occhi mentre appoggio la testa ad un lampione. Non mi era troppo familiare quella zona della città, non che avesse niente di strano o di malfamato... era solo fuori dai miei giri abituali, difficilmente andavo da quelle parti.

Ero entrato nel pub dopo aver girovagato un po’ per scaricare i nervi dopo la discussione avuta con Paula nel pomeriggio. Ma si può tenere il muso perché l’ho difesa dal regista che cerca continuamente di metterle le mani addosso? Lei cosa mi risponde? Che voglio rovinarle la carriera!
...ma quale carriera.


Ecco, finalmente riesco a distinguere meglio il mondo intorno a me, anche se ho il dubbio di avere stampato sulla faccia un sorrisetto ebete. Però, in effetti, la scena del pomeriggio era assurda a dir poco.

Finchè una voce di donna si rivolge a me con un “Va tutto bene?”. La guardo stranito, forse, perché lei mi ripete: “Scusa, va tutto bene?”.


E’ una ragazza alta, mora, con i capelli sciolti sulle spalle. Bella, direi. Con lei ci sono altre due ragazze che si scambiamo uno sguardo di intesa ed un sorrisetto di commiserazione (nei miei confronti, ovvio).

“Si... si, ho avuto un incontro a stomaco vuoto con un due o tre daiquiri. Il giusto coronamento di una giornataccia.”

“Se stai male chiamo qualcuno…”

Devo avere una faccia orrenda. Certo, conciato così per un paio di cocktail buttati giù per rabbia.


“No, ora chiamo un taxi. Ti ringrazio, anche se mi hai preso per un barbone”


“La prossima volta tiro dritto” E aggiunge, secca: ”ciao”


Idiota. Sono proprio un idiota e che altro? Inutile aggiungere niente. Diciamo che è colpa dell’alcol e che anche se volevo fare lo spiritoso la battuta è riuscita male.


La guardo allontanarsi. stretta nel cappotto nero corto mentre le amiche mi lanciano un ultimo sguardo con cui sembrano dirmi all’unisono “deficiente”.

Vabbè. Me lo sono meritato.


Non riesco a distogliere lo sguardo. Oltre alla borsa tutte e tre hanno un sacchetto di stoffa nero che pende dalle loro mani. Sobbalza ad ogni loro passo, come vivesse di vita propria e le seguisse, un bimbo che trotterella stretto a loro per mano.


Sarà stato l’alcol o la voglia di riscatto dalla brutta figura ma senza neanche pensarci, appena spariscono dietro l’angolo, mi metto a seguirle.


Una lunga scala in ferro, stretta, porta alla “Gardenia blu di Corinto” un grande loft privato che - leggo su un piccolo manifesto appeso - ospita vernissage, sfilate ed il venerdì la milonga! Ecco il posto di cui mi parlava Nora.


Un gorilla alla cassa mi informa che l’ingresso è 8 euro, consumazione esclusa, e con voce ferma ma gentile mi chiede “Che fa?”


E che faccio? Le tre ragazze devono essere qui, ormai entro spinto anche dalla curiosità di un mondo che mi è totalmente estraneo.


la foto è tratta dal film "Desire"

6 commenti:

eleonora ha detto...

Ah la Sicile, pays de ma maman..Licata...et j'adore le tango..une danse du corps pour les corps..grazie molto per la tua visita e a una altra volta..Bon week-end à toi.

rosa rossa ha detto...

e no!!!!...così non vale!!!!....io voglio saper come va a finire!!!...non ci fare aspettare troppo per la seconda parte....!!!!
Bacini

Lulamiao ha detto...

pupattola cara, brava, ci tieni col fiato sospeso, mi piace questa storia notturna, la abbinerei a un jazz tipo chet becker, almeno in questa fase in strada, attendo la milonga :-*

sirena ha detto...

Ci stai lasciando col fiato sospeso!!!

Viviana ha detto...

voglio la seconda puntataaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

OtroTango ha detto...

* Bonjour Eleonora. Moi aussi, je te remercie puor ta visite! a bientot!!

* Rosa rossa...: accontentata. Ho pubblicato la seconda parte. La suspance è durata poco...! :)

* Lula: mi pare azzeccato... aspetto suggerimentio per la colonna sonora della seconda parte.

* Sirena: miiiiii che carina!!! grazieee.

* Vivi: buongiorno sorellina. Pubblicataaaaaaaaaaaa